Image default
Anziani Se

Se L’Anziano Rifiuta La Casa Di Riposo

Se da un lato la casa di riposo può rivelarsi un utilissimo aiuto (in molti casi provvidenziale) per l’anziano e per la sua famiglia che, in questo modo, ha certezza delle cure e dell’assistenza ventiquattr’ore su ventiquattro, dall’altra, l’anziano potrebbe non cogliere l’idea della casa di riposo come una soluzione ai suoi problemi, o come un’occasione per poter stare in un luogo sicuro.

I motivi che spingono un anziano a rifiutare la casa di riposo sono davvero molteplici e spesso, soprattutto dalle persone più giovani, stentano ad essere compresi.

Se l’anziano rifiuta la casa di riposo… Quali motivi?

Di fatto, il motivo principale che spinge un anziano a rifiutare la casa di riposo è il sentimento di orgoglio e autonomia che viene progressivamente a mancare.
Questi due aspetti sono, necessariamente, correlati e partono dall’assunto che, a fronte di una progressiva mancanza di autonomia, l’anziano si sente minato nel proprio orgoglio e destinato ad essere relegato in una struttura nella quale, molto probabilmente, verrà dimenticato.

In altri casi, l’essere restio nei confronti di questa iniziativa potrebbe essere correlata all’abbandono della propria casa, che comporta un netto cambiamento di abitudini con un radicale stravolgimento della propria quotidianità, vedendosi costretto a rispettare i tempi e i metodi utilizzati all’interno della struttura di residenza per anziani.

Per far cogliere l’importanza e la fondatezza di questa scelta, molto spesso, è importante farsi affiancare da personale medico. Potrebbe essere sufficiente un colloquio con il medico di famiglia, ma in taluni casi si rende necessario un approccio più specifico con uno psicologo che, nella veste di figura specializzata, possa far emergere i dubbi, i timori e le paure dell’anziano.

Solo in questo modo sarà possibile approfondire i sentimenti della persona cara e cercare di decodificare per il meglio la ragione di questo netto rifiuto nei confronti della casa di riposo.

 

Come andare oltre il rifiuto della casa di riposo?

Far accattare all’anziano di dover trascorre i suoi prossimi anni in una casa di riposo non è impresa facile, sicuramente possono giocare a favore i tanti aspetti favorevoli che porta con sé questa scelta:

– Assistenza continua;
– Condivisione delle proprie giornate con altri ospiti;
– Attività ricreative e di gruppo;
– Ambiente protetto, immerso nel verde, sereno e rassicurante.

In molti casi, l’alternativa, qualora l’anziano non ne voglia proprio sapere di abbandonare la sua abitazione e le sue abitudini è quella di individuare una persona che lo affianchi e condivida con lui la sua quotidianità, affinché possa intervenire in condizioni di urgenza.

A tal proposito, per soddisfare questa crescente esigenza, nascono moltissime agenzie per badanti che selezionano appositamente personale qualificato e competente, dando maggiore garanzia all’assistito e alla sua famiglia.

Post Correlati

Quando un anziano non mangia, come intervenire?

AnzianiCon

Perché gli anziani hanno sempre freddo?

AnzianiCon

Quando l’anziano non accetta la badante

AnzianiCon

Leave a Comment