Image default
Anziani A

Anziani A Che Età

Un tema di grande discussione è la terza età: quand’è che un individuo solca la soglia dell’anzianità?
Studi demografici attestano che la popolazione europea si compone numericamente parlando di persone non più giovanissime, considerando il mero dato numerico relativo alla data di nascita.

In realtà si è accertato che nel trarre una linea di demarcazione tra giovani ed anziani non esistono parametri netti o eguali applicabili sulla base della mera considerazione dell’età.

Se anni fa anziano era già il sessantacinquenne, ad oggi non è più così, forse anche perché il tasso di morte ha subito un innalzamento di età per entrambi i sessi.

 

Chi può essere definito anziano: nuovi parametri

Si è sottolineato nella premessa che l’età non è un fattore determinante al fine di classificare un individuo come anziano, ma vi sono tanti parametri da tenere in considerazione, alcuni personali come la salute fisica, mentale, la cultura, altri oggettivi ed esterni ad esempio l’influenza dell’ambiente culturale e sociale in cui si vive, il cosiddetto contesto in cui rientra anche il tipo di attività lavorativa svolta nonché se il soggetto abbia o meno una famiglia.

Pertanto, se in passato vigevano canoni standard per cui anziano era colui che avesse raggiunto il traguardo dei 65 anni, prendendo come spunto il solo fattore numerico, ad oggi sono molteplici gli elementi da considerare.

Indubbio è che la vecchiaia non arriva per tutti ad un determinato numero o allo stesso momento come una fase predestinata.

 

Ricerche sulle potenziali fasi dell’invecchiamento

Diversi sono le ricerche che hanno cercato di individuare le fasi dell‘invecchiamento.
Alcuni studi che hanno preso ad esempio soggetti coniugati e con figli hanno verificato di come gli individui tendessero ad invecchiare in concomitanza ad alcuni eventi personali tra cui l’abbandono dei figli dal nido, la pensione o la precoce dipartita dell’altro coniuge.

Altresì uno studio di carattere internazionale ha cercato di dare una risposta più ampia al concetto di invecchiamento, prendendo in considerazione non solo i modelli sposati.

Si è distinto tra diverse fasi dell’invecchiamento:”prolungato, medio-lungo, intermedio, breve e posticipato“, dimostrando che ognuno di queste fasi fosse subordinata alla presenza di co-fattori personali, casuali ed esterni con un rallentamento o uno sfasamento dell’invecchiamento addirittura di 20 anni.

Conclusioni

Per concludere alla domanda quando è possibile usare l’appellativo vecchio rivolto ad un individuo?
Per cortesia forse mai, ma in termini antropologici, sicuramente la risposta non è secca o eguale per tutti, ma il frutto di una ponderata considerazione di fattori personali ed esterni all’individuo, legati all’epoca storica nel quale vive, al contesto geografico e allo stile di vita detenuto, per cui vi possono essere ventenni da definire vecchi ed ottantenni eterni ragazzini!

Post Correlati

Anziani A Carico

Redazione

Anziani A Casa Propria

Redazione

Anziani al mare, precauzioni e consigli

AnzianiCon

Leave a Comment