Image default
Anziani Con

Pet therapy per anziani: benessere in compagnia

La pet therapy, nota anche come zooterapia o terapia assistita dagli animali, sta guadagnando sempre più popolarità come forma di trattamento complementare per migliorare la salute e il benessere degli anziani. Gli animali domestici, come cani e gatti, sono considerati compagni fedeli e affettuosi, ma la loro presenza può offrire molto di più. In questo articolo, esploreremo cos’è la pet therapy e i benefici specifici che può offrire agli anziani. Inoltre, forniremo alcune linee guida su come avvicinarsi alla pet therapy per massimizzare gli effetti positivi di questa pratica.

Cos’é la pet therapy

La pet therapy è una forma di terapia che coinvolge l’interazione con gli animali al fine di migliorare il benessere fisico, emotivo e sociale delle persone. Gli animali utilizzati nella pet therapy sono selezionati e addestrati per fornire comfort, affetto e stimolazione sensoriale agli individui che partecipano alla terapia. Questo tipo di terapia può essere condotta in vari ambienti, come case di cura, ospedali o centri di assistenza per anziani.

Tutti i benefici della pet therapy per gli anziani

  1. Miglioramento dell’umore: gli animali domestici possono portare gioia e felicità agli anziani, stimolando la produzione di endorfine e riducendo il senso di solitudine e isolamento.
  2. Alleviamento dello stress: la presenza di animali può contribuire a ridurre i livelli di stress e ansia negli anziani, creando un ambiente rilassante e tranquillo.
  3. Stimolazione cognitiva: interagire con gli animali può migliorare la concentrazione, la memoria e le capacità cognitive degli anziani, offrendo stimoli sensoriali e promuovendo la comunicazione.
  4. Miglioramento delle capacità motorie: la pet therapy può incoraggiare l’anziano a muoversi e ad esercitare le proprie capacità motorie attraverso attività come spazzolare o lanciare una pallina al cane.
  5. Aumento dell’interazione sociale: gli animali possono facilitare l’interazione sociale tra gli anziani, incoraggiando la comunicazione e il coinvolgimento reciproco.
  6. Promozione della salute cardiaca: gli studi hanno dimostrato che la pet therapy può contribuire a ridurre la pressione sanguigna e migliorare la salute cardiaca negli anziani.

Avvicinarsi alla pet therapy: come fare

  • Ricerca di programmi di pet therapy: cerca organizzazioni locali che offrono programmi di pet therapy per anziani. Assicurati che gli animali e gli operatori siano certificati e addestrati per garantire un’esperienza sicura e positiva.
  • Valutazione delle preferenze personali: considera il tipo di animale con cui ti senti più a tuo agio e che si adatta alle tue esigenze personali. Ad esempio, se sei allergico ai peli degli animali, potresti preferire un animale con pelliccia ipoallergenica.
  • Comunicazione con il personale: parla con il personale delle strutture o degli istituti di cura per anziani per valutare la possibilità di introdurre la pet therapy come parte del programma di cura.
  • Coinvolgimento della famiglia: coinvolgi la famiglia e i caregiver nella decisione di partecipare alla pet therapy, assicurandoti di considerare anche i loro bisogni e desideri.

 

La pet therapy può apportare numerosi benefici agli anziani, stimolando le capacità cognitive e promuovendo l’interazione sociale. Con la compagnia di un animale addestrato, gli anziani possono sperimentare una maggiore gioia, comfort e benessere generale. Tuttavia, è importante prendere in considerazione le necessità individuali e garantire che l’esperienza sia sicura e appropriata per tutti i partecipanti.

Post Correlati

Anziani con potassio basso: alcuni consigli pratici

Federico Pesce

Tosse notturna negli anziani: cosa c’è da sapere e come prevenirla

Federico Pesce

Come calmare le persone anziane?

Redazione